TOMOSINTESI: MAMMOGRAFIA 2D-3D

IMG_6284

Il centro Montesanto è dotato del gioiello Hologic SELENIA DIMENSION con TOMOSINTESI oggi considerato il mammografo con la più alta qualità tecnologica.

La TOMOSINTESI  mammaria è una tecnica diagnostica di ultima generazione: si tratta di una tecnologia di imaging tridimensionale ad alta definizione, che permette di ottenere immagini in 3D e di ricostruire figure volumetriche. Questa tecnica si usa per lo screening del seno: la mammella viene scomposta in tante immagini che poi vengono sovrapposte fino a ricostruire la figura completa, permettendo così al medico di osservarla al meglio e di individuare eventuali anomalie o patologie. Grazie alla tomosintesi è possibile ottenere una diagnosi precoce del tumore al seno: tutte le donne dovrebbero effettuare questo esame regolarmente perché l’unico modo per sconfiggere il cancro alla mammella è la prevenzione. Lesioni tumorali al seno molto piccole possono essere diagnosticate con percentuali pari quasi al doppio di quelle offerte dalla mammografia digitale.

lat231

Studi scientifici hanno dimostrato che la  ‘doppia’ (2d + 3d) metodica mammografica è più efficace nel diagnosticare lesioni al seno rispetto alla tradizionale: 41% in più di tumori al seno invasivi localizzati, 15% in meno di richiami per indagini diagnostiche aggiuntive a causa di probabili falsi negativi e 29% in più di ‘veri’ carcinomi mammari riscontrati. Così, per la donna, sembra esserci una garanzia in più. «La tomosintesi consente di studiare la mammella a “strati”, scomponendola in tante sezioni dello spessore di un millimetro, e di evidenziare in maniera più chiara e accurata anche sottili alterazioni indicative di un tumore di piccole dimensioni. Questo significa avere meno falsi negativi o positivi e dunque diagnosticare in modo più preciso i ‘veri’ tumori mammari».

tomo4

INDICAZIONE - La tomosintesi, che richiede per la sua attuazione solo qualche minuto in più rispetto alla mammografia digitale diretta, è particolarmente efficace nel caso dei seni densi, quelli giovanili, più difficili da “leggere” e/o che possono generare dubbie interpretazioni diagnostiche. I vantaggi sembrano dunque molteplici: ma esistono eventuali rischi da esposizione a radiazione o controindicazioni? Allo stato attuale e con le nuove generazioni di tomosintesi non esiste neanche un ipotetico rischio biologico da radiazioni perché il mammografo acquisisce direttamente gli strati (3d) e ricostruisce con un algoritmo matematico l’immagine in 2d, per cui la dose finale è simile a quella di una mammografia digitale tradizionale.

i costi? da 80 a 100 euro per la sola mammografia a secondo se utilizzato o no la tomosintesi. L'indicazione ad eseguire uno od entrambi gli esami da parte del radiologo dipende dalla densità del seno. Per l'offerta dei pacchetti senologici consulta la nostra home.

Per ogni altra informazione potete contattare la nostra segreteria.

Chiedete l'iscrizione gratuita al gruppo facebook "senologia montesanto" per essere informati delle promozioni ed iniziative dello studio durante l'anno. Grazie